RICHIEDI INFORMAZIONI

Impianti recupero inerti

B.S.I. progetta e realizza impianti di recupero inerti industriali, in grado di migliorare l’efficienza dei processi di lavorazione e la produttività della tua azienda.

Con le più recenti tecnologie presenti sul mercato, oltre alla garanzia di longevità dei macchinari, puoi abbattere i costi energetici del tuo impianto recupero inerti.

Tutti gli impianti recupero inerti sono realizzati al 100% in Italia, con materiali di qualità, per garantirti il massimo delle performance.

Gli inerti sono degli aggregati di materiali naturali, artificiali o riciclati e nella maggior parte delle lavorazioni si presentano come ghiaia, sabbia, argilla, perlite e vermiculite.

A seconda della granulometria, gli inerti sono divisibili e classificabili in:

Tra gli inerti grossi troviamo ghiaia e pietre, gli inerti fini si riferiscono principalmente alla sabbia e quelli finissimi riguardano i fillers, cioè degli aggregati di dimensioni inferiori a 0,063mm.

La categoria dei rifiuti inerti, sono considerati rifiuti pericolosi, e devono essere smaltiti, secondo la normativa vigente, oppure destinati al riutilizzo come materia prima secondaria.

Tipologie di macchinari per il recupero inerti

Sono diversi i macchinari e le tecnologie utilizzate che compongono un impianto per il recupero inerti.

Le macchine di frantumazione, a seconda delle necessità e dal risultato da ottenere, permettono di ridurre le dimensioni degli inerti.

In base alla tipologia di prodotto da ottenere, si può optare per:

I frantoi primari, di ultima generazione, per il recupero inerti vengono utilizzati per la frantumazione di rocce dure e abrasive.

Impianti come frantoi granulatori, o secondari, vengono impiegati principalmente per la frantumazione di materiali con buona poliedricità.

Mulini ad urto secondari, vengono utilizzati, sempre più spesso, nelle aziende che hanno la necessità di trasformare gli inerti grossi in inerti più fini, come la sabbia.

I mulini ad urto terziari, infine, vengono utilizzati anch’essi per la frantumazione di inerti medio-duri e la loro riduzione ad inerti fini.

Il processo di frantumazione, avviene con un solo passaggio all’interno del frantoio, in grado di trasformare gli inerti di 4-8mm in inerti di piccole dimensioni.

Il mulino per inerti rappresenta sicuramente la soluzione più richiesta e ricercata dai clienti di B.S.I Impianti.

L’utilizzo dei vagli

Un altro macchinario, fondamentale per gli impianti di recupero inerti, in grado di ottenere una separazione a più stadi, è il vaglio.

Il vaglio infatti, permette di separare tra loro gli inerti grossi dagli inerti fini e finissimi.

B.S.I. Impianti realizza vagli per il trattamento inerti di differenti tipologie e tecnologia:

L’importanza degli impianti personalizzabili e dei nastri trasportatori

Gli impianti recupero inerti, infine, sono dotati di nastri trasportatori, che hanno il compito di trasportare in sicurezza il materiale, durante le varie fasi della lavorazione.

B.S.I. Impianti realizza nastri trasportatori zincati per inerti sia con traliccio che galleggianti per adattarsi ad ogni tipologia di ambiente.

Per le aziende, che trattano materiali come le terre contaminate o la marmettola, il team di B.S.I può progettare impianti totalmente personalizzabili.

Per garantire la massima efficienza degli impianti recupero inerti, è fondamentale che la progettazione e la realizzazione, venga effettuata, sulle specifiche esigenze della tua impresa.

La garanzia del risultato include anche il corretto trattamento dei materiali che non rientrano nella gestione degli impianti tradizionali.

La garanzia offerta sugli impianti di recupero inerti realizzati dal team interno di B.S.I Impianti, include:

B.S.I. Impianti ha un reparto interno di ingegneri e tecnici in grado di studiare nel dettaglio ogni macchinario necessario per il recupero inerti.

Richiesta Informazioni

SELEZIONA INTERESSE IMPIANTO SELEZIONA INTERESSE IMPIANTO SELEZIONA INTERESSE MACCHINE SELEZIONA INTERESSE MACCHINE
Accettazione Privacy Policy
(dimostra che non sei un robot) 3 + 4 =